Le Lapidi Raccontano,  Storytelling

“Non dire ad alcuno perché sono morta”

Conosciuta come “la fidanzatina” dai milanesi, questa lapide carica di erotismo, stridente per il luogo ove si trova, la si vede nel Cimitero Monumentale di Milano.

In mezzo alle altre tombe, spicca una giovane donna quasi completamente nuda sdraiata su una sorta di giaciglio, i capelli sparsi attorno alla testa e il seno che si slancia verso l’alto.

L’opera è dello scultore milanese Piero Da Verona e realizzata nel 1914 a cui l’artista ha dato il nome “Dedizione”.
La donna sepolta si chiama Maria Beruccini, morta ad appena 24 anni.

Citata all’inizio del post, quello che rende ancora più particolare la tomba è l’epigrafe posta sul lato:

“Non dire ad alcuno perchè sono morta”

Numerose storie e leggende sono nate dietro questa frase. La più comune è che si sia trattato di un suicidio d’amore.